Tex

Tex

Solitamente quando si pensa agli immortali uno tende ad immaginarsi che so...Dracula?
eppure non è di Dracula che vi voglio parlare, ma di un altro SIGNOR Immortale L'onnipresente Tex Willer che da quasi sessant'anni ormai cavalca la scena del fumetto italiano firmato Bonelli editore.

Tex nasce nel 1948 creato da Gian Luigi Bonelli in collaborazione con Aurelio Galeppini.
Originariamente il personaggio viene creato come spalla per Occhio Cupo, l'obbiettivo degli autori infatti era quello di lanciare verso il successo Occhio con Tex come semplice "compagno" d'avventura, ma in breve tempo tutti i pronostici vengono sovvertiti.

Tex diviene il personaggio più amato della testata e Occhio Cupo cade nell'oblio
Comincia così per Willer la scalata al successo e all'immortalità vera e propia...

Tex comincia ad essere pubblicato regolarmente con una testata tutta sua è l'anno del primo leggendario numero di Tex "La mano rossa" ed è l'inizio di una saga leggendaria che ancora oggi porta linfa vitale alla Bonelli editore... siamo ormai sulla soglia dei 500 e passa numeri ormai.
Un universo così vasto e ricco di storie e personaggi da non poter essere riassunto quì in poche righe, un mondo unico e avventuroso in cui molti amano perdersi ad ogni nuova uscita, un mondo apprezzato da un pubblico sempre più vasto e variegato di fans di tutte le età e quando dico tutte, intendo davvero tutte.

La storia di Tex è un insieme di innumerevoli vicende avventurose che si svolgono per tutta l'america; dalla fredda Alaska, al clima torrido della Colombia e dell'america Latina, si passa dal classico assalto al treno o alla diligenza per poi finire in una cruenta lotta contro i mercanti di schiavi e di armi, ma sarebbe un grave errore dire che non c'è una trama principale, perchè c'è e come, le miriadi di avventure che il nostro eroe vive in compagnia dei suoi inseparabili compagni di viaggio (Kit Carson, Kit Willer, Tiger Jack) sono solo piccole stelle nell'enorme firmamento dell'universo di Tex.

La trama principale ci narra di un giovane Tex che in passato lavorava come Cowboy nel ranch del padre Ken insieme al fratello Sam dalle parti di rock Springs nel sud del Texas
Le cose vanno bene nel ranch fino al giorno in cui non viene assalito e il padre di tex viene ucciso dai banditi è allora che Tex giura di vendicare la morte del padre e parte per una sfrenata caccia all'uomo in compagnia del suo "maestro" Gunny Billy che ha insegnato al giovane Tex tutti i segreti del mestiere di pistolero.
Gunny rimane ucciso in uno scontro con i banditi la furia di Tex esplode e comincia a farsi giustizia da solo, uccidendo quasi tutti i banditi una volta placata la sua rabbia il giovane Willer seppellisce il suo mentore vicino al suo vecchio ranch qualche tempo dopo decide di partire per cercare fortuna altrove e rifarsi una vita.
Lascia la gestione del ranch al fratello Sam.
Anni dopo Tex viene a sapere che il fratello è stato ucciso da un certo Tom Rebo,riparte la caccia all'uomo che termina con la morte del cattivo.
Da li in poi Tex diventerà un fuorilegge fino al giorno in cui non troverà il riscatto grazie all'agente dei sevizi segreti Jeff Weber che lo presenterà al capo del West Department e al futuro amico Kit Carson rimarrà all'interno del corpo armato come Texas Ranger per il resto delle sue avventure.
Per breve tempo Tex sarà anche sposato con Lilyth che morirà dopo avergli dato un figlio (Kit Willer) in seguito ad un epidemia di vaiolo causata di proposito da Fred Brennann e Jim Teller.
Tex inoltre è anche il capo della tribù Navajo che guida sotto il nome di "Aquila della notte"

Una particolarità dei primi albi di Tex e il modo in cui il grande popolo dei nativi americani o Indiani d'america viene descritto, infatti non vi si fa più riferimento secondo gli stereotipi del tempo e di quelli che sarebbero venuti a seguire, si parla degli indiani come il grande popolo di saggi e guerrieri che in realtà sono, senza più cedere al revisionismo storico e alla false reticenza ed etica da sabato sera in piazza.

Ancora oggi Tex può fregiarsi di essere il fumetto più venduto in Italia con le sue regolari uscite mensili e gli albi speciali e gli enormi "Texoni".

Una piccola curiosità, lo sapevate che inizialmente il nome di Tex sarebbe dovuto essere Tex Killer? E che solo al momento della stampa il nome venne "addolcito" in Willer per evitare seccature con la censura un pò bacchettona dei primi anni 50.